AB.47G3BI

Specifiche Tecniche
Denominazione : AB.47G3B1
Tipologia : Elicottero Leggero
Costruttore : Costruzioni Aeronautiche Giovanni Agusta
Nazione : Italia
Anno di Produzione : 1961
Dimensioni
Lunghezza Fusoliera : 9,267 m
Diametro Rotore : 11,316 m
Altezza : 2,836 m
Superficie Disco Rotore : 100,52 m²
Pesi
A Vuoto : 805 kg
Massimo Al Decollo :  1.340 kg
Propulsione
Lycoming TVO-435 da 270 CV con turbocompressore
Prestazioni
Velocità Massima : 169 km/h
Autonomia : 440 km
Storia

Mentre il giornalista e pilota Leone Concato (1912-1977) promuoveva l’uso commerciale dell’elicottero tramite la società Aersilta, l’uso istituzionale iniziò presso il ministero dell’Agricoltura nel 1949 con due Bell 47D ameri- cani, seguiti da altri tre per l’Aeronautica Militare nel 1952. L’Agusta ac- quisì la licenza nel 1952 tramite Concato, che l’aveva inutilmente proposta alle maggiori industrie aeronautiche ma riuscì a convincere Domenico Agusta. La licenza riservava all’Agusta mercati importanti: persino i 239 costruiti dalla Westland in Gran Bretagna furono una sub-licenza Agusta. Il primo AB.47 italiano volò il 22 maggio 1954, seguito da circa 1.000 esem- plari di serie dei quali circa 120 per le Forze Armate e i Corpi dello Stato. L’ultimo AB.47 prodotto a Cascina Costa nel 1976 fu anche l’ultimo costruito nel mondo. L’impiego militare si esaurì nel 1992 presso il 72° Stormo di Frosinone. L’AB.47 esposto appartiene alla versione G-3B1 “Super Alpino” con turbocompressore per mantenere la potenza in quota, rotore con pale metalliche, serbatoi più grandi del 40%, cabina ampliata a tre posti, servocomandi idraulici. Ha il numero di costruzione 1616 ed ha effettuato il primo volo il 6 giugno 1966 pilotato da Vincenzo Frixa. Con- segnato ai Carabinieri il 3 agosto 1966 con matricola MM.80483 e codici CC-14, si incidentò il 22 agosto 1969. Riparato dall’Agusta e ricollaudato il 2 marzo 1970 da Luciano Forzani, era in servizio a Bolzano nel 1977. Alla radiazione fu destinato alla comunità montana dell’Alta Irpinia per espo- sizione e fu poi acquistato dalla Pozzi Avio. È al Museo dal maggio 2010.

kids & family
10 nuove postazioni WII per divertirsi e imparare giocando!
scopri di più >
Simulatori di Volo
Guida un aeroplano con i nostri simulatori realistici!
scopri di più >
Area Pic-Nic
Prenditi una pausa nell‘area Pic-Nic
all‘aperto!
scopri di più >

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter