F-84-F

Specifiche Tecniche
Denominazione : F-84-F Thunderstreak
Tipologia : Cacciabombardiere
Costruttore : Republic Aviation
Nazione : USA
Anno di Produzione : 1950
Dimensioni
Lunghezza : 13.23 m
Apertura Alare : 10.24 m
Altezza : 4.38 m
Superficie Alare : 30.19 m²
Pesi
A Vuoto : 6273 kg
Massimo Al Decollo :  27940 kg
Propulsione
1 Turbogetto Wright J-65-W3
32.2 kN di spinta
Prestazioni
Velocità Massima : 1118 km/h
Autonomia : 1304 km Raggio di azione
Tangenza : 14020 m
Armamento
6 Mitragliatrici Browning M3 da 17.7 mm
Carichi Esterni fino a 2720 kg
Storia

Il Republic F-84-F Thunderstreak era un cacciabombardiere monomotore a getto ad ala a freccia prodotto dall’azienda statunitense Republic Aviation Corporation dalla metà degli anni cinquanta, come sviluppo del precedente F-84-G Thunderjet, dal quale differiva per l’ala di disegno più moderno ed il motore più potente. il primo volo del prototipo avvenne il 3 giugno 1950. Pur raggiungendo la velocità massima di 1.151 km/h la nuova macchina si dimostrò più lenta, in quanto a velocità di salita, rispetto ai predecessori, dei quali non riusciva nemmeno a raggiungere la quota massima di volo. Lo scoppio della guerra di Corea portò nuovi stanziamenti per il bilancio dell’USAF che permisero l’installazione del nuovo turbogetto Wríght J-65, versione prodotta su licenza del britannico Armstrong Siddeley Sapphire. L’alloggiamento del nuovo turbogetto richiedeva, necessariamente, modifiche alla struttura: la fusoliera fu completamente riprogettata e, grazie anche alla disposizione dei serbatoi del carburante all’interno dello spessore alare, fu possibile rinnovare (ulteriormente) la cabina di pilotaggio ed il tettuccio. Analogamente, al fine di far ricevere un quantitativo maggiore di aria al nuovo motore, venne ridisegnata la presa d’aria che assunse la forma ovale grazie all’innalzamento di circa 8 cm. Nella parte posteriore della fusoliera vennero ricavati aerofreni, costituiti da pannelli metallici perforati. Per le situazioni di emergenza era previsto l’alloggiamento di un parafreno contenuto in un alloggiamento blindato disposto nel terminale di coda. Il primo F-84-F volò il 14 febbraio 1951 mentre, a causa delle difficoltà incontrate nella produzione del turbogetto, le consegne ai reparti del Tactical Air Command ebbero luogo solamente a partire dal 1954. L’ala a freccia non consentiva più la possibilità di installare serbatoi alle estremità delle ali, ma vennero installati piloni subalari in grado di alloggiare due vistosi serbatoi supplementari. L’aereo disponeva di un sistema di autopilota e, potendo trasportare ordigni nucleari, era dotato di un sistema LABS (low-aitítude bombing system) di supporto alla tecnica del bombardamento in cabrata. L’Aeronautica Militare ricevette 194 F-84-F che rimasero in servizio fino al 1972. In Italia, malgrado le qualità di volo non completamente appropriate, il Thunderstreak venne impiegato tra il 1958 ed il 1959 dalla pattuglia acrobatica dei Diavoli Rossi e nel 1959 da quella dei Getti Tonanti. L’esemplare esposto, concesso in prestito al Museo dall’AM, è stato radiato nel 1972 dal 50′ Stormo ed è rimasto fino al 1975 a San Damiano Piacentino, per essere poi trasferito in altro luogo e restaurato. Sulla deriva è riportato lo stemma dello Stormo il “Gladio Alato” del vecchio “Assalto”.

kids & family
Più di 1000 mq di aree gioco all’aperto ed al coperto!
scopri di più >
Simulatori di Volo
Guida un aeroplano con i nostri simulatori realistici!
scopri di più >
Area Pic-Nic
Prenditi una pausa nell‘area Pic-Nic
all‘aperto!
scopri di più >

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter