F-86-K

Specifiche Tecniche
Denominazione : F-86-K SABRE
Tipologia : Caccia Ognitempo
Costruttore : North American
Nazione : USA
Anno di Produzione : 1954
Dimensioni
Lunghezza : 12.47 m
Apertura Alare : 11.31 m
Altezza : 4.57 m
Superficie Alare : 26.75 m²
Pesi
Massimo Al Decollo :  8267 kg
Propulsione
1 Turbogetto General Electric J47-GE33
3470 kg Spinta
Prestazioni
Velocità Massima : 1112 km/h
Velocità di Crociera : 885 km/h
Tangenza : 15000 m
Armamento
Missili aria-aria AIM-9B Sidewinder
4 Cannoni M-24A1 da 20 mm con 132 colpi
Storia

L’F-86-K era la versione da caccia ognitempo, per l’esportazione nei paesi della NATO, derivata dall’F-86-D “Sabre”. Aveva lo stesso radar dell’F-86-D mentre l’armamento era costituito da quattro cannoni M24A1 da 20 mm con 132 colpi l’uno controllati da un sistema di puntamento ottico MG4. Questa modifica era necessaria perché i razzi usati sull’F-86-D erano molto potenti ma poco precisi e quindi adatti solo per l’attacco ai bombardieri pesanti e le esigenze delle aviazioni NATO richiedevano un caccia ognitempo in grado di affrontare avversari di qualunque tipo. Sull’F-86-K venne introdotta l’ala allungata usata sul tipo F-86-F-40, mediante modifiche in fabbrica o installazione diretta per gli esemplari ancora in costruzione. Con la nuova ala, l’armamento venne potenziato con l’aggiunta di due stazioni di lancio (una per semiala) per missili AIM-9B Sidewinder. La North American di Inglewood produsse 120 F-86-K, poi smontati ed inviati alla FIAT in Italia dove vennero riassemblati insieme ad altri 221 assemblati con parti fornite sempre dalla North American. Nel maggio 1955 volò a Torino il primo F-86-K prodotto in Italia. A partire dal novembre 1955, gli stormi COT (Caccia Intercettori Ogni Tempo) dell’Aeronautica Militare utilizzarono in totale 93 F-86-K. Primi caccia ognitempo dell’Aeronautica Militare, i “Kapponi”, come furono immediatamente ribattezzati questi velivoli, equipaggiarono inizialmente il 1° Stormo con due gruppi sulla base di Istrana (Treviso) e uno a Pisa. Con gli F-86-K operarono successivamente la 51° e, per un breve periodo anche la 4° Aerobrigata che, avendo ricevuto i primi Lockheed F-104-G “Starfighter”, li cedette al neocostituito 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari). Ulteriore utilizzatore dei “Kapponi” fu il 5° Stormo di Rimini che, fino al 1973, operò con il 23° Gruppo equipaggiato con questi velivoli, progressivamente sostituiti (come presso gli altri Reparti) dall’Aeritalia F-104-S “Starfighter”. Intercettore in grado di raggiungere velocità prossime a quella del suono, supersonico in picchiata, l’F-86-K fu anche il primo velivolo da combattimento dell’Aeronautica Militare ad essere equipaggiato con missili aria-aria, gli AIM-9B Sidewinder a guida infrarossa. L’esemplare esposto è in prestito dall’Aeronautica Militare.

kids & family
Più di 1000 mq di aree gioco all’aperto ed al coperto!
scopri di più >
Simulatori di Volo
Guida un aeroplano con i nostri simulatori realistici!
scopri di più >
Area Pic-Nic
Prenditi una pausa nell‘area Pic-Nic
all‘aperto!
scopri di più >

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter