NH.500MC

Specifiche Tecniche
Denominazione : NH.500MC
Tipologia : Elicottero da osservazione
Costruttore : BredaNardi (su licenza Hughes)
Nazione : Stati Uniti:]
Anno di Produzione : 1965
Dimensioni
Lunghezza Fusoliera : 7,01 m
Diametro Rotore : 8,03 m
Altezza : 2,48 m
Superficie Disco Rotore : 50,92 m²
Pesi
A Vuoto : 493 kg
Massimo Al Decollo :  1157 kg
Propulsione
Allison 250 C-20 da 400 CVA
Prestazioni
Velocità Massima : 232 km/h
Autonomia : 605 km
Storia

L’elicottero Hughes 500è il prodotto più riuscito della Hughes Tool Corpo- ration del miliardario americano Howard Hughes (1905-1976), tanto eccen- trico quanto competente d’aviazione. Ha una inconfondibile forma “a uovo”. Il Model 369 fu concepito in base ad un requisito dell’esercito ameri- cano per un elicottero leggero da ricognizione. Progettato sotto la guida di M.S. Harmed, fece il primo volo il 27 febbraio 1963 a Culver City, in Califor- nia. Si caratterizzava per il rotore principale quadripala e il trave di cosa semplicissimo. Nel 1965 fu dichiarato vincitore del concorso e adottato come OH-6 Cayuse, ma per problemi di consegne e di costi il contratto fu presto cancellato e riassegnato al concorrente Bell 206. La produzione con- tinuò per l’esportazione nella versione 500M. La versione D ha un rotore a cinque pale e impennaggio a T, mentre quella E ha il muso a punta.
È stato costruito in circa 5.000 esemplari negli Stati Uniti (anche con i marchi McDonnell Douglas, Boeing e MD Helicopter), Argentina, Corea del Sud, Giappone e Italia (presso la BredaNardi, poi assorbita da Agusta). Il primo utilizzatore nazionale è la Guardia di Finanza, seguita dal Corpo Forestale dello Stato e dall’Aeronautica Militare. L’esemplare esposto è un Nardi-Hughes NH-500 MC costruito nel 1977 dalla BredaNardi di Montep- randone (AP) con numero di costruzione 28-0281 e matricola MM. 81051. Consegnato alla Guardia di Finanza il 19 aprile 1978 con il codice GdiF-93 (“Volpe 93”), è stato assegnato al Gruppo Aereo di Roma-Centocelle ed in trent’anni ha totalizzato oltre 3.000 ore di volo con varie Sezioni Aeree. Ra- diato nella primavera 2009, è stato brevemente impiegato per l’addestramento degli allievi specialisti. È al Museo dal 21 aprile 2010.

Si ringrazia: Guardia di Finanza.

kids & family
Più di 1000 mq di aree gioco all’aperto ed al coperto!
scopri di più >
Simulatori di Volo
Guida un aeroplano con i nostri simulatori realistici!
scopri di più >
Area Pic-Nic
Prenditi una pausa nell‘area Pic-Nic
all‘aperto!
scopri di più >

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

[:it]

IL 22 MAGGIO VOLANDIA APRE AL PUBBLICO DOPO 2 MESI DI STOP.

PER GARANTIRE IL MASSIMO DELLA SICUREZZA A TUTTI RIASSUMIAMO QUI ALCUNE UTILI INDICAZIONI A BENEFICIO DEI NOSTRI OSPITI

 

– Il museo è aperto dalle 10.00 alle 18.00 nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 10.00 alle 18.30 il sabato, la domenica e nei giorni festivi;
– L’ingresso è consentito solo ai visitatori che indossano la mascherina o altro adeguato strumento di protezione delle vie aeree;
– All’ingresso del museo verrà misurata la temperatura dei visitatori con un termoscanner, qualora la stessa sia superiore a 37,5° il visitatore non potrà accedere al museo;
– L’accesso all’interno del museo è contingentato ad un massimo di 700 persone contemporaneamente presenti per garantire uno spazio minimo di 25mq per visitatore;
– I visitatori sono tenuti a rispettare sempre la distanza interpersonale minima di 1 metro e devono evitare di creare assembramenti;
– Raccomandiamo vivamente, prima di recarsi al museo, di chiamare il numero 0331 230007 per verificare il livello di affollamento del sito e prenotare l’ingresso.
– Per prenotare la visita scrivere a booking@volandia.it;
– I biglietti del museo sono preacquistabili cliccando su questo link;
– All’interno del museo vanno privilegiate le forme di pagamento elettronico;
– All’interno del bookshop e nell’area simulatori di volo è obbligatorio l’uso di guanti monouso, presenti in loco;
– Raccomandiamo l’uso dei dispenser di liquido igienizzante presenti nel museo e dei detergenti presenti nei servizi per il lavaggio frequente delle mani;
– Raccomandiamo di prestare la massima attenzione a tutti gli avvisi presenti all’interno del museo e del parco.

 

Agendo tutti responsabilmente potremo divertirci e rilassarci insieme.

 [:]