Archive for the ‘News & Eventi’ Category

Novità di Ferragosto: esposizione dello SVA 5

A partire dal weekend di ferragosto sarà possibile ammirare l’ultima acquisizione del Museo di Volandia: una splendida replica di SVA5, velivolo sviluppato e costruito durante la Prima Guerra Mondiale e prodotto fino alla metà degli anni Venti, reso celebre da imprese memorabili come il Volo su Vienna e il Raid Roma – Tokio.

La replica, in scala 9/10, è stata realizzata nel 2001 dal Prof. Antonio Angelucci di Vasto in circa 8.000 ore di lavoro, impiegando le tecniche costruttive e i materiali aeronautici (legni, colle, tele, vernici, tubolari in leghe metalliche leggere) utilizzati per la costruzione dell’esemplare originale, il n. 11721, oggi esposto al Museo dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle. Questo splendido aereo è stato esposto in numerose mostre in tutta Italia e ha partecipato alla parata del 2 giugno, Festa della Repubblica, a Roma nel 2014. Nel luglio di quest’anno il figlio di Antonio Angelucci, Giuseppe, ha voluto donarlo a Volandia.

Lo SVA5 esposto, con la livrea della “Serenissima”, è replica fedele del velivolo appartenuto al Maggiore Giordano Bruno Granzarolo, uno degli aviatori che effettuarono il volo su Vienna del 1918 lanciando i manifesti che invitavano l’Austria alla resa. Alla celebre impresa ed alla figura di Gabriele D’Annunzio Volandia ha peraltro dedicato un’intera sezione museale all’interno della recentemente rinnovata Galleria degli Eroi ubicata nel Padiglione Ala Fissa.

Lo SVA era un velivolo da caccia, ricognizione e bombardamento, monomotore, biplano, monoposto a struttura mista.Velocissimo ed innovativo sotto il profilo della tecnica aeronautica, fu tra i primi aerei di concezione e costruzione interamente italiana. L’acronimo “SVA” deriva dalle iniziali dei cognomi Savoia e Verduzio, gli ingegneri che lo progettarono, e Ansaldo, la ditta che lo costruì in circa duemila esemplari a partire dal 1917. Impiegato principalmente in missioni di ricognizione nel corso della grande guerra, questo velivolo divenne leggendario tra i piloti per avere effettuato alcuni voli memorabili; primo fra tutti quello su Vienna, il 9 Agosto del 1918, compiuto dagli SVA della 87^ Squadriglia “Serenissima” al comando di Gabriele D’Annunzio. Nel dopoguerra, grazie alla forte determinazione dei piloti ed alla scrupolosa preparazione delle imprese, due SVA andarono da Roma a Tokyo in un eccezionale volo di 18.000 km, mentre quello pilotato dalla Medaglia d’Oro Antonio Locatelli attraversò le Ande con un volo solitario.

Lo SVA5 è stato assemblato e preparato per l’esposizione da una “squadra” dei nostri volontari, a cui dedichiamo una delle foto della gallery che trovate qui sotto.

Conferenza: Giorgio Parodi, sulle ali dell’aquila

Sabato 25 giugno alle ore 10.15 presso la sala conferenze di Volandia

Appuntamento culturale aperto al pubblico dedicato a Giorgio Parodi, aviatore, imprenditore e cofondatore della Moto Guzzi. Quella di Giorgio Parodi è una storia di passione, amore, determinazione, rispetto e valori da tramandare ai posteri e soprattutto ai giovani. La sua integrità morale, il suo senso del dovere, l’amore verso la Patria e la passione per il volo, il coraggio e la competenza imprenditoriale, lo hanno reso una figura di riferimento e un modello ancora oggi attualissimi.

Oltre che grande aviatore Giorgio Parodi fu imprenditore visionario, innovativo e generoso. “Startupper” ante litteram, fu capace di cogliere la potenzialità di un’idea, nata dalla sua passione per il volo e per la velocità, e di convincere il proprio padre a finanziare la trasformazione di quell’idea in un prodotto che, in poco tempo, con il contributo fondamentale dell’amico meccanico Carlo Guzzi, sarebbe diventato oggetto di culto per generazioni di motociclisti.

In occasione della conferenza saranno esposti all’interno del museo alcuni modelli d’epoca di Moto Guzzi, gentilmente messi a disposizione da un collezionista.

Invitiamo chi volesse partecipare all’evento a confermare la propria presenza ed a esibire l’invito in biglietteria.

Apre al pubblico presso Volandia il Museo dell’Auto in Miniatura

Inaugurazione il giorno 18 giugno alle ore 11.00 per una nuova sezione del percorso museale dedicata alle auto …. in miniatura!

Che siano i giocattoli dei nostri bambini o rari pezzi da museo le automobiline sono sinonimo di spensieratezza e divertimento. E a chi se non ad Andrea Sabella, prima pilota ed ora organizzatore di eventi rallystici fra cui il Rally dei Laghi, poteva venire l’idea di dar vita in provincia di Varese ad una collezione sterminata, ricca di pezzi unici e dettagliatissimi, di questi “frammenti della nostra infanzia?”.

Nasce così il Museo dell’Auto in Miniatura, frutto della passione per il collezionismo di Andrea, che dal giorno 18 giugno sarà esposta a Volandia; Le oltre 6.000 macchinine saranno visibili nella zona del soppalco all’interno del padiglione Ala Fissa. La collezione, che oltre hai modelli comprende alcuni memorabilia delle gare automibilistiche) ha varie sezioni:
– Storia della 24 Ore di Le Mans
– Storia dei Rally
– Storia di marchi automobilistici (Ferrari, Alfa Romeo, Fiat, Abarth, Lancia …)
– Storia dell’automodellismo statico con marchi famosi da tutto il mondo
– Le piste elettriche dagli anni 60
– I Garage per gli automodelli dagli anni 50
– Vetture filoguidate, a molla, con movimento “mistery”
– Le vetture di Flaminio Bertoni in miniatura, sorelline di quelle esposte a pochi metri di distanza nel padiglione del Museo Flaminio Bertoni
– Tute dei Piloti e le loro vetture (Dindo Capello vincitore di 3 24h di Le Mans, Arturo Merzario pilota Alfa Romeo e Ferrari e vincitore di gare di Campionato del Mondo Endurance, Chantal Galli campionessa Italiana Femminile Rally e pilota ufficiale Jolly Club, Alessandro Rovera pilota Ufficiale Ferrari x Le Mans e vincitore di classe alla 24 Ore di Le Mans, Andrea Crugnola campione Italiano Rally, Giacomo Ogliari pilota Rally e detentore del record di vittorie al Rally dei Laghi di Varese)
Compongono la collezione modelli di tutti i tipi, da quelli da “edicola”, quindi alla portata di qualsiasi collezionista, sino a modelli cosiddetti “obsoleti” ormai introvabili (dagli anni ’50 sino agli anni ’90), passando per tutte le forme di realizzazione, tecniche e materiali che hanno caratterizzato l’automodellismo sino ai giorni nostri.

In puro stile motoristico saranno madrine dell’inaugurazione 15 magnifiche auto da competizione: FIAT RITMO 130 Abarth gruppo A (Rally), FIAT RITMO 130 Abarth stradale, AUDI Quattro S1 “Corta” Gruppo B (Rally), AUDI Quattro “lunga” stradale, PEUGEOT 304 Gr.2 1974 (Rally) Team Aseptogyl, LANCIA DELTA EVOLUZIONE stradale (2 esemplari), RENAULT CLIO Gr.A (Rally), FORD SIERRA COSWORTH 2 volumi Gr.A (Rally), SUBARU IMPREZA STi stradale (2 esemplari), PEUGEOT 205 RALLYE Gr.A (Rally – 2 esemplari), BMW 325 Gr.A (Rally), SKODA FABIA R5 Gruppo R (Rally) che, a partire dalla mattinata, saranno esposte all’interno del cortile del museo a beneficio del pubblico.

Vi aspettiamo alle ore 11.00 per il taglio del nastro!

Ali e MondiALI

Il 2022 è un anno di grandi celebrazioni per l’Italia e i suoi successi calcistici e, per i 50 anni della Coppa del Mondo e i 40 dal Mundial di Spagna, dal 12 giugno al 31 ottobre si terrà a Volandia una mostra per tutti gli appassionati.

Protagonista indiscusso della manifestazione il ricordo del superbo scultore Silvio Gazzaniga, padre dell’arcinoto FIFA World Cup Trophy (e non solo), e del celebre Pallone d’oro Paolo Rossi, conosciuto ai più col soprannome ispanofono di “Pablito” ad indicare i successi ottenuti in occasione dei campionati del mondo tenutisi in Argentina (1978) e, appunto, in Spagna (1982).

L’opera di Gazzaniga e l’impresa Azzurra al Mundial verranno raccontate nei padiglioni di Volandia attraverso fotografie e filmati inediti, bozzetti, disegni, calchi del Sacro Graal del Pallone, maglie d’epoca, figurine e prime pagine. Tra i collezionisti in mostra, Gianni Bellini, il più grande collezionista al mondo di figurine, Matteo Melodia, il più importante collezionista di biglietti da stadio in Europa, e Paolo Grechi con le sue riproduzioni delle maglie del passato.

Festeggiamo l’Arma il 5 giugno a Volandia!

In occasione della festa dell’Arma il prossimo 5 giugno tutti i Carabinieri, Carabinieri in congedo e soci ANC potranno entrare al museo alla tariffa speciale di 8€ anziché 12€. Nel pomeriggio la Matai Band diretta da Edi Zuliani, un vice brigadiere dell’Arma arruolato nel 1995 e in forze come trombettista alla Fanfara del 3° RGT Lombardia dal gennaio del 1997, banda giovanile dell’Associazione Verde Azzurra di Galliate, farà una esibizione di circa un’ora, con Inno di Mameli in chiusura.

La Matai Band, negli ultimi anni, è cresciuta passo dopo passo; guardando il 2017-2018 è stato un anno dedicato soprattutto alle prove e alla crescita, esibendosi all’open Day (a inizio anno scolastico) al raduno annuale delle Ex allieve presso la scuola materna e i tradizionali Auguri di Natale per tutti gli anziani ospiti delle case di riposo anziani: “casa Protetta” e “Casa Polifunzionale”di Galliate. Nel 2019 ha messo a frutto il lavoro svolto e con un più ampio repertorio: oltre al consueto concerto per le ex allieve, ha aggiunto la festa musicale di Carnevale per i disabili il 2 marzo, il concerto per il centenario della casa salesiani a Novara, per la casa di riposo “S.Michele Arcangelo “ a Cameri; ad Aprile: l’inaugurazione del salone “Grandi Remo” a Galliate; alcuni brani assieme alla banda Verde Azzurra al concerto del 2 giugno, a settembre la registrazione di una video-storiella “La banda Verde e la musica Azzurra” interamente inventata dai ragazzi, che sottolinea la facilità con cui le varie famiglie di strumenti suonino insieme, con i disegni di Giulia Ghigo; fino ai consueti auguri di Natale alle case di riposo.
Nel 2020, dopo il consueto concerto di febbraio alle ex allieve arricchito da dei piccoli saggi dei più giovani, era in preparazione il carnevale assieme ad altre 2 formazioni giovanili, ma il propagarsi del Virus Covid-19 ha forzatamente chiuso l’attività musicale. La ripresa di settembre ci ha consentito di suonare alla messa del Santuario del Varallino all’aperto l’8 settembre e il 27 alla messa nella chiesa Parrocchiale, da allora dopo l’ennesima chiusura forzata siamo riusciti solo a costruire dei video-collage, da casa, sempre per mantenere vivo l’interesse dei ragazzi alla musica ed ecco quindi che abbiamo preparato un video collage per Natale, Carnevale, festa della Donna e per la Giornata dell’Unità Nazionale .
Nel 2021 concerto per la festa della musica a Galliate e il concerto di Natale in teatro. nel 2022 finalmente un po’ di continuità e ripartenza verso la normalità ecco quindi la Matai band presente nelle date istituzionale del 25 aprile e 2 giugno e nelle varie ricorrenze religiose del paese.

Conferenza: S55 Creatore di miti ed eroi

Sabato 28 maggio alle ore 10.15 presso la sala Giovanni Oldrini (padiglione spazio)
100 anni fa, nel 1922, l’Ing Marchetti iniziava la propria attività in SIAI Marchetti e concepiva l’S.55, l’iconico velivolo che tanto ha contribuito al successo dell’industria aeronautica nazionale. Tale velivolo non convenzionale, con il collaudatore Passaleva, conseguiva nel 1926 numerosi record mondiali di distanza, carico e velocità, nel 1927 con il Com.te Maddalena effettuava il Raid Sesto Calende – Odessa – Kazan- Leningrado – Stoccolma – Sesto. Con questo straordinario mezzo De Pinedo e Del Prete volavano a Cuba -Nadal – Usa e ritorno e nel 1928 Barros Braga volò in Brasile. Nel 1929 Maddalena trovò i dispersi del dirigibile Italia al polo e Italo Balbo organizzò le mitiche crociere del Mediterraneo, dell’Atlantico del Sud edel Nord Atlantico nel 1930 e nel 1933.
Un velivolo che ha fatto la storia non solo dell’aviazione mondiale ma anche di uomini straordinari che sono entrati nel mito.

Il nuovo “Laboratorio di Galileo”

Inaugurazione il 15 maggio alle ore 11.00, all’interno del Padiglione dell’Astronomia e dello Spazio

Il “Laboratorio di Galileo”, è una nuova sala all’interno del Padiglione dell’Astronomia e dello Spazio che propone ai visitatori e alle scuole alcune esperienze ispirate agli strumenti utilizzati dai primi scienziati per esplorare i misteri del cosmo e delle forze che lo controllano, usando il “Metodo Sperimentale” introdotto per la prima volta proprio da Galileo Galilei alla fine del 1500. Quest’ultimo si basa su una prima osservazione, seguita da un esperimento sviluppato in maniera controllata, con cui si può riprodurre il fenomeno che si vuole sperimentare e comprendere. Le attività pratiche, interattive e piacevoli, rendono la comprensione di fenomeni scientifici, anche molto complessi, intuitiva, divertente ed adatta e tutte le età.

Il pendolo isosincrono, il piano inclinato, il trampolino, il pendolo interrotto sono solo alcuni degli strumenti utilizzati da Galileo che troverete riprodotti e funzionanti all’interno del nuovo spazio espositivo, assieme ad altri come il famosissimo pendolo di Focault.

All’inaugurazione interverranno Roberto Crippa, responsabile del padiglione ed ex Presidente dell’Osservatorio Astronomico di Tradate, Luigi Bignami, divulgatore scientifico ed autore televisivo di fama internazionale e Patrizia Caraveo, Dirigente di Ricerca all’istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Whoop Drone Race

Domenica 24 aprile 2022 in Area Droni 5 Team (BlueEyes – Dejawhoops – QuadPeople – SpaceTiny – WakyRacer) della IWL (Italian Whoop League) si sfideranno in un’avvincente gara con mini droni in FPV in uno spettacolare circuito sopra gli elicotteri del museo e i gate illuminati. Lo spettacolo sarà accompagnato da immagini video in diretta delle telecamere presenti sui droni e proiettate sui grandi schermi e una regia con il commento di RHobby (Roberto Sassara) e GND (Matteo Gandini) che ci accompagneranno in questo fantastico mondo svelando al pubblico presente e anche in diretta streaming i segreti e la tecnologia di questi meravigliosi minuscoli droni, totalmente inoffensivi.

Mattina prove libere e gara nel pomeriggio per proclamare il miglior team e il miglior pilota tra i 15 sfidanti.

Vi aspettiamo!
www.terminal3.it

G91 PAN – presentazione e conferenza sulla Pattuglia Acrobatica Nazionale

Sabato 30 aprile dedicheremo una giornata alle Frecce Tricolori

Alle ore 10.15 presso la sala conferenze del museo numerosi esperti interverranno all’appuntamento culturale “P.A.N. – Le origini, il presente, il futuro” esponendo il proprio contributo e le proprie esperienze sulla storia delle Frecce Tricolori. A seguire presentazione ufficiale ed inaugurazione del G91 PAN recentemente acquisito e restaurato all’interno del museo.

Presentazione Volandia Camp 2022

Sabato 7 maggio, ore 15.00, presenteremo l’edizione 2022 del Volandia Camp Junior e Teen

Chiunque fosse interessato a partecipare alla presentazione deve prenotarsi scrivendo a patrizia.checchi@volandia.it o chiamando il numero 0331 230642. A grande richiesta ritornano le attività a maggior gradimento: aeromodellismo e fashion design!



kids & family
Più di 1000 mq di aree gioco all’aperto ed al coperto!
scopri di più >
Simulatori di Volo
Guida un aeroplano con i nostri simulatori realistici!
scopri di più >
Area Pic-Nic
Prenditi una pausa nell‘area Pic-Nic
all‘aperto!
scopri di più >

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter